http://1.bp.blogspot.com/-2iIvym_k31Q/VJ9d7yYkX1I/AAAAAAAAAHc/W1XUpJXak5U/s1600/logo.png 

 

 

Narcisisti perversi - Manipolatori - Vampiri psico-affettivi

La triangolazione manipolatoria del narcisista

Una volta certo di aver attratto e conquistato una donna, il narcisista manipolatore, può avviare una serie di comunicazioni che inizialmente possono sconcertare ma spesso non vengono colte che a posteriori come segnali di allarme che avrebbero potuto essere invece ascoltati come tali.
Il fine di queste comunicazioni, è svilire e sfinire la vittima facendola sentire in colpa, sbagliata, demolendo giorno per giorno la sua autostima.
Vediamo alcuni tipi di comunicazioni tipiche dove si intravedono alcune tracce di come il narcisista manipolatore consideri in realtà le persone tra loro intercambiabili purché funzionali alla soddisfazione dei suoi bisogni.

Il manipolatore dopo aver conquistato la sua vittima, crea disagio nella sua partner iniziando con il paragonarla ad es., ad un presunto stuolo di sue ex con affermazioni del tipo:" Loro si che erano in questo modo,… loro si..che facevano bene questo e quest'altro, loro erano in grado di...". Ciò al fine di spingere la persona con cui sta a fare ciò che lui chiede per essere “almeno” all'altezza delle sue precedenti donne per potersi sentire meritevole di stare con lui. In tal modo egli agisce già una sottile squalifica della persona che ha conquistato e delle sue caratteristiche personali cercando di modellarle in base ai suoi desideri e bisogni e provocando nella vittima malessere e sconcerto,insicurezza, oltre che i primi dubbi su sé stessa, sul proprio modo di amare, sulla propria dignità di persona amabile.
La vittima potrebbe allora chiedersi: “Perché mi ha scelto se mi vuole diversa?”
Ma il dubbio che le si insinua cosa a cui il manipolatore punta per chiederle di più, è quello di non essere all'altezza di presunte rivali con una diminuzione della propria autostima e di dover essere migliore di come è per essere amata e soprattutto, degna di amare il suo manipolatore, che ancora non percepisce come tale.
E’ allora probabile che essa si senta spinta a fare cose a cui non pensava e che contrastano con i suoi desideri e principi pur di accontentare il partner manipolatore, anche a costo di sentirsi fortemente in disaccordo con sé stessa, mettendo a tacere i propri pensieri personali, abdicando al proprio giudizio, al proprio stile di vita e di pensiero.
Così accade che la vittima si senta sempre più invasa da certi pensieri, sentimenti ed intraprenda azioni che non sente pienamente come proprie ma a cui allo stesso tempo non riesce a sottrarsi.
La vittima del manipolatore potrebbe arrivare anche a fare degli acquisti molto azzardati rispetto alle sue personali possibilità economiche e ad intestargli, o ancora a spendere molti soldi per lui.
Potrebbe arrivare a vestirsi in modo che non le è proprio e che non ha mai condiviso, ad avere rapporti intimi- dopo la fase di conquista in cui il manipolatore è abilissimo ad accontentare l’altro- in un modo che non desidera pur di accontentarlo, pena la minaccia spesso di essere lasciata.
Mentre se la sua vittima lo soddisfa nelle sue richieste il narcisista manipolatore potrà mostrarsi in questi rapporti anche particolarmente appagante, con il fine in realtà di tenere legata a sé la sua vittima - che spesso crederà nell'inizio di un nuovo illusorio idillio - e di farle fare di nuovo ciò che vuole.

Un' altra comunicazione tipica che il manipolatore attua con la sua vittima è quello di metterla di fronte a ciò che le altre donne "fanno", al contrario di lei.
Ma si tratta di ciò che fanno secondo lui, in base a sue esigenze e bisogno di potere su chi gli sta accanto affinché questa persona si senta sbagliata poi e non di ciò che realmente è detto che le "altre" cui egli fa riferimento facciano o che a lui piacerebbe realmente, se fosse poi la sua partner/vittima a farlo.
Nel qual caso vi troverebbe comunque qualcosa che non va.
Comportamento tipico del narcisista in coppia, è cercare di suscitare gelosia al fine di far sentire incapace ed in colpa la persona con cui sta.
Egli cerca cioè di di indurre all'interno della sua vittima sentimenti di gelosia e di insicurezza rispetto al proprio stesso agire ed in particolare al proprio sentire, di dubbi circa la validità delle proprie emozioni, di indurre un senso di insufficienza ed impotenza, dovuto al fatto che qualsiasi cosa venga fatta per lui è sempre troppo poca ed insoddisfacente perché c'è qualcun altra che lui conosce - spesso ipotetica e non reale, perché il narcisista manipolatore è un abile mentitore - che la farebbe meglio appositamente per lui, e che comprenderebbe meglio ciò che lui vuole o voleva, contraddicendosi però in realtà nel desiderio o bisogno o anche esortazione espresso poco prima ma accusando allo stesso tempo la sua vittima di non averlo capito.
Ciò al fine di provocarle, più o meno consapevolmente anche uno stato di confusione e bisogno di seguire lui per avere la sensazione di essere re-orientata., cioè per averla maggiormente in pugno.

E' tipico che un narcisista perverso e manipolatore quando si trova in coppia, affermi che tutte le altre donne lo desiderano e che farebbero ogni cosa per poter stare con lui, per far sentire la persona che lo ama indegna del suo amore se non fa rapidamente qualcosa in più - ovviamente quello che lui vuole - per tenerselo stretto.
Anche se poi qualunque cosa verrà da lui criticata.

[Fonte - qui]



Share on Google Plus

About Love Killer

    Blogger Comment
    Facebook Comment

1 commenti:

  1. perchè conquistato una donna? il narcisista è maschile?

    RispondiElimina